Dalmazia - Spalato – il regno della salutare luce del sole e dell'alimentazione mediterranea

Dalmazia - Spalato – il regno della salutare luce del sole e dell'alimentazione mediterranea

All'arrivo a Spalato, accanto al riconoscibile profumo della vegetazione mediterranea, rimarrete abbagliati dalla luce. Una luce inebriante che, in un certo senso, fa risanare.

I raggi del sole hanno un forte e motivante influsso sull'organismo umano. Per questo motivo, l'esposizione a una quantità ottimale di luce ed energia è importante per l'equilibrio fisico e mentale, ovvero per la sensazione di felicità e soddisfazione.

 

L'elioterapia, il metodo che utilizza i raggi di luce a scopi terapeutici nella cura di determinati disturbi organici e di diverse malattie, veniva applicata all'epoca dell'antico Egitto, nell'antica Grecia e in epoca romana, nonché nei Paesi arabi del Vicino e Medio oriente.

 

Anche se all'epoca non esisteva una spiegazione scientifica del legame tra la luce e la salute, era chiaro che i raggi di sole hanno un'influenza forte e positiva sull'organismo umano. Spalato e la regione circostante abbondano di luce salutare, per cui non sorprende che all'inizio del III secolo d.C., l'imperatore Diocleziano, all'epoca l'uomo più potente del mondo, decidesse di trascorrere proprio a Spalato il resto della sua vita, a questo scopo edificando il monumentale palazzo che oggi porta il suo nome.

 

La regione Dalmazia-Spalato vanta, accanto alle regioni dalmate di Sebenico, Zara e Dubrovnik, una cucina mediterranea particolare. La Croazia è inserita, assieme all'Italia, Spagna, Portogallo, Grecia, Marocco e Cipro, nella lista rappresentativa dell'UNESCO dei Paesi la cui alimentazione mediterranea viene riconosciuta come patrimonio culturale immateriale dell'umanità. 

Srdele
Roman Martin

Il sole mediterraneo e l'alimentazione fanno parte di un particolare stile di vita (slow life) anti-stress, tipico della Dalmazia.

Questo stile di vita vuol dire prendere il caffè in riva o in una delle piazze cittadine, oppure praticare il gioco preferito spalatino, “picigin”, nelle parti sabbiose della spiaggia di Bačvice, alla quale si dedicano ragazzi, uomini e donne.

 

Tuttavia, questa spensieratezza dalmata può anche ingannare. È proprio Spalato la città con il maggior numero di medaglie olimpiche per numero di abitanti al mondo.

Numerosi sportivi spalatini hanno reso famosa la loro città in diverse arene olimpiche e in gare europee e mondiali come Wimbledon e la lega NBA. Una parte del merito va sicuramente alla vita sana nella regione dalla quale provengono.

 

In tutta la regione potete andare a camminare, correre, andare in bicicletta lungo le numerose piste sulla terraferma e sulle isole, fare rafting sul fiume Cetina, kayaking sul mare, praticare l'immersione subacquea e andare a vela nel mare della Dalmazia centrale, oppure dedicarvi all'equitazione a Spalato, Sinj e Trilj.

 

I centri benessere negli alberghi di Spalato e del suo circondario, Brela, Bol sull'isola di Brazza (Brač) e nella città di Lesina (Hvar) sull’omonima isola offrono il relax e la rigenerazione del corpo e dello spirito attraverso decine di trattamenti – dalla riflessoterapia ai bagni di vapore e saune bio, infra e finlandesi.

Oltre al mare cristallino, Brela sono noti per i ben sei chilometri di spiagge ghiaiose naturali, i fitti boschi di pini, di cui una parte è protetta come patrimonio culturale, nonché numerosi sentieri che si estendono lungo la costa attraversando antichi villaggi, fino alle cime del monte Biokovo.

A Makarska, nelle vicinanze di Brela, si trova il centro per la medicina di riabilitazione e la fisioterapia nel quale gli elementi naturali tipici del mare, come l'aria pulita, l'acqua di mare, le alghe, la radiazione solare e la vegetazione mediterranea, vengono utilizzati nella cura delle malattie della spina dorsale, di malattie reumatiche, di condizioni e malattie neurologiche, malattie ortopediche e deformazioni, nonché nella cura degli sportivi. 

Zlatni rat, Brač
Ivo Biočina
Zlatni rat, Brač

Bol, l'unico paese dalla parte meridionale dell'isola di Brač, è ricco di spiagge spaziose e bianche, all'ombra di pini centenari. Spicca soprattutto la spiaggia Zlatni rat che, a seconda dei venti, muta la sua forma e posizione come se fosse di oro colato. Questa celebre spiaggia è diventata un simbolo dell'isola e della Croazia litoranea e si trova pure su numerose copertine in tutto il mondo. Quando si parla di vita attiva e sana, Bol è un vero paradiso per gli appassionati di surf. Infatti, il canale marino tra le isole di Brač e di Hvar offre le condizioni ideali per il windsurfing, grazie al vento che vi soffia.

 

La città di Hvar, che vanta un teatro popolare risalente all'inizio del XVII secolo, uno dei dieci teatri barocchi più antichi in Europa, è una fusione incantevole di architettura storica, di una natura tranquilla e di clima mediterraneo. È sito sull'omonima isola, la più soleggiata dell'Adriatico, che con la sua lunghezza di 68,2 chilometri è l'isola più lunga, mentre con la superficie di 299,6 chilometri quadrati è la quarta in linea di grandezza nel Mare Adriatico.