Il Kozjak

Il Kozjak

Il belvedere più bello dei Castelli

Il Kozjak è una montagna con due volti completamente diversi. Dalla parte marittima appare come una massiccia barriera rocciosa che sovrasta il golfo di Kaštela (Castelli), mentre dalla parte continentale si presenta come un altopiano ondulato che termina con un ciglio aguzzo inclinato verso il mare. Sull'orlo dell'altopiano, alto in media 600-700 metri, si trovano le vette più alte. Queste si snodano dal valico di Malačka e si estendono per 16 chilometri fino al crinale Markezine grede nei pressi di Clissa (Klis).

Klis, Kozjak
Alan Čaplar

Il Kozjak è facilmente raggiungibile in quanto da ciascuno dei sette Castelli, nonché da Salona (Solin) e Clissa, vi portano antichi sentieri con marcazioni. L'accessibilità, i buoni collegamenti stradali, le salite brevi e un facile orientamento rendono la visita al Kozjak una gita bella e di grande attrattiva non soltanto per gli alpinisti, ma anche per i numerosi turisti provenienti dalla costa. La maggior parte dei sentieri è interessante perché supera in diversi modi la barriera rocciosa del Kozjak e offre al contempo una vista sul mare e sui Castelli. Anche se le salite sono in prevalenza facili e brevi (una-due ore), è consigliabile percorrerle in mattinata, soprattutto d'estate, dal momento che sono esposte al sole. Il Kozjak fa parte dei percorsi “Lungo la culla della statalità croata” e “Il sentiero alpinistico di Salona”.

Kaštela i Split sa Kozjaka
Alan Čaplar

La parte marittima del Kozjak sopra i Castelli è completamente diversa da quella continentale. La parete rocciosa del Kozjak si estende lungo tutta la montagna e per la sua lunghezza rientra tra le rocce più lunghe in Croazia. Quando si osserva da Spalato, attira l'attenzione e rende pittoresco il golfo dei Castelli. La sua altezza varia dai 50 ai 250 metri. Lungo il piede della montagna porta un sentiero largo che è il punto principale dal quale si accede alla casa alpina Pod Koludrom e al rifugio alpino Putalj.

 

Sul Kozjak si trovano cinque rifugi alpini. Da tutti, come pure dalle vette del Kozjak, si aprono degli splendidi panorami sul golfo dei Castelli e sulla città di Spalato. I punti alpinistici più belli sono le vette di Sv. Ivan Biranj, Veli vrh e San Giorgio. Sv. Ivan Biranj (631 metri), la vetta più alta della parte occidentale del Kozjak, è facilmente raggiungibile percorrendo il sentiero alpinistico dal valico Malačka (un'ora di salita). Sulla sua cima c'è la chiesa di San Giovanni, che è celebrato come il patrono di Kaštel Lukšić.

Kozjak, Sv. Luka
Alan Čaplar

Il sentiero alpinistico che sale verso la cappella di San Luca, nelle vicinanze del Veli vrh, parte dal rifugio alpino di Putalj, mentre la salita richiede un'ora di cammino. Il sentiero si inoltra gradatamente tra ripide pareti rocciose, quindi continua attraverso i ruscelli, solchi e burroni rocciosi, mentre nella parte finale sale sempre più ripidamente verso il dorso del Kozjak. In u punto è assicurato con un cavo d'acciaio, ma è facilmente percorribile. Verso la fine, il sentiero giunge sul dorso finale tra il Veli vrh e la cappella di San Luca. Lungo il crinale del Kozjak prosegue in direzione sud-ovest il percorso verso la vetta di San Giorgio (676 metri), la cima più alta nella parte orientale del Kozjak. Sulla cima si trovano un edificio per l'impianto di telecomunicazioni e la cappella di San Giorgio, costruita sopra un muro a secco, ossia sui resti di una fortezza risalente alla preistoria, circondata da lapidi medievali.

 

Il Kozjak entusiasma con la sua ampia vista sul golfo dei Castelli, mentre su quasi tutte le vette, o immediatamente sotto, si trova qualche interessante località storica, una cappella o un sito archeologico, per cui la passeggiata sul Kozjak è al contempo un viaggio attraverso lo spazio e il tempo, che si intreccia con una ricca cultura e un'interessante storia.