Il Risnjak e lo Snježnik

Il Risnjak e lo Snježnik

I tranquilli giganti rocciosi

Se tra le montagne croate si dovesse scegliere una piccola area che conta il maggior numero di fenomeni, uno dei favoriti principali sarebbe molto probabilmente il Risnjak. È lì che si fondono in maniera particolare gli influssi delle Alpi, delle Dinaridi, del Mediterraneo e del continente. Il visitatore sarà entusiasta dagli antichi e ben conservati boschi, delle ampie vedute e delle tonalità verdi del limpido fiume Kupa, il quale sorge ai piedi del Risnjak acquistando subito la potenza di un grande fiume, nonché molti altri fenomeni. Il Risnjak è protetto come parco nazionale. 

Međuvrhi
Alan Čaplar

È proprio sul Risnjak che i territori pannonici e peripannonici si sono avvicinati maggiormente al Mare Adriatico, mentre lo spartiacque tra il bacino adriatico e quello del Mar Nero è qui più vicino alla costa dell'Adriatico. In altre parole, una goccia d'acqua che cade sul Risnjak finirà, dopo un viaggio avventuroso nel terreno carsico, nella Kupa, e quindi nella Sava, nel Danubio, nel Mar Nero, distante mille chilometri, nonostante il Risnjak fosse distante dal Mare Adriatico appena 15 chilometri. Ad ogni modo, bisogna prendere con le pinze il dato relativo allo spartiacque, in quanto il terreno formato dalla pietra calcarea è tale da permettere all'acqua di incanalarsi in percorsi sotterranei insondabili.


Sotto il Risnjak, sotto le pareti rocciose del Kupečki vrh e nei pressi del villaggio Razloge, sorge potente la Kupa, che possiede subito tutte le caratteristiche di un grande fiume. Con la sua particolare tonalità di turchese e la posizione nella profonda insenatura sotto la Gavranova stijena e il Kupeški vrh (715 metri), l'anfiteatro naturale nel quale nasce il fiume Kupa offre un'esperienza unica di bellezza e calma. La sorgente della Kupa ha la forma di un laghetto ovale sopra il quale si stagliano pareti rocciose alte cento metri. Più in là nel suo corso, dall'afflusso della Čabranka e fino a Kamanj nei pressi di Ozalj, la Kupa segna il confine tra la Croazia e la Slovenia. 

Guslica sa Snježnika
Alan Čaplar

La vetta del Risnjak è caratteristica da lontano per le rocce del Veliki e Mali Risnjak collegate da una sella sulla quale sorge un rifugio alpino. Il Risnjak è una delle cime croate più pittoresche, la seconda per altezza nel Gorski kotar (è sei metri più basso della Bjelolasica). Grazie alla sua posizione, dalla vetta si vedono bene il golfo di Fiume, l'isola di Veglia, il Monte Maggiore, la Cicceria, lo Snježnik e lo Snežnik sloveno, il lago di Lokve, la Bjelolasica e il Velebit, nonché il rifugio di Schlosser, sistemato sulla sella sotto la cima del Risnjak. Ciò che entusiasma è il fatto che non si vedono i villaggi, bensì le infinite foreste del Gorski kotar dalle quali sorgono innumerevoli cime.

 

Dalla parte occidentale, il dorso del Risnjak è separato dallo Snježnik con una profonda valle percorsa da un sentiero di bosco che va da Gornje Jelenje a Gerovo, la quale permette l'accesso più breve alla vetta del Risnjak (un'ora e mezza di salita). Dalla parte orientale, le pendici del Risnjak scendono più lievemente verso Crni Lug. La salita alpinistica da Crni Lug al Risnjak dura tre ore e ci sono due sentieri. Nei pressi di Crni Lug si trova la valle Leska che si può visitare durante una piacevole passeggiata sul sentiero educativo che parte dalla sede amministrativa del Parco nazionale, nel villaggio Bijela Vodica nei pressi di Crni Lug.

Risnjak
Alan Čaplar

Il vicino dorso dello Snježnik si distingue per una vista impressionante sullo Snežnik sloveno, l'Obruč, il Monte Maggiore e il golfo di Fiume con le isole dell'Adriatico settentrionale, ma da nessun punto come dal Monte Nevoso non si vede meglio la vetta del Risnjak. Com'è il caso con il suo omonimo sloveno, l'intero dorso e la cima più alta dello Snježnik portano questo nome per le grandi quantità di neve che, nonostante la vicinanza del mare, si mantiene fino alla tarda primavera. La scalata sulle cime del dorso del Snježnik inizia sul Platak, una serie di pittoreschi prati che è pure una destinazione sciistica della città di Fiume. Partendo da Platak si impiega un'ora e mezza per giungere sulla vetta del Risnjak, mentre il sentiero alpinistico è ben marcato e molto interessante.

 

È proprio per la sua inaccessibilità che tutto ciò che rende unico il Risnjak è rimasto in gran parte conservato nella sua forma originale e dona la bellezza a tutti coloro che desiderano conoscere questo piccolo e molto attraente angolo del Gorski kotar.