Il Velebit settentrionale

Il Velebit settentrionale

Da Zavižan verso i Rožanski kukovi percorrendo il sentiero di Premužić

La molteplicità delle forme carsiche, del mondo animale e dei paesaggi in un piccolo spazio rende la parte più alta del Velebit settentrionale una delle oasi montane di maggior attrattiva nelle Dinaridi croate. Il Velebit settentrionale è il più giovane parco nazionale della Crozia ed è diviso in ben quattro zone di particolare tutela – la riserva integrale degli Hajdučki e Rožanski kukovi, la riserva botanica Visibaba, habitat della pianta endemica Sibiraea altaiensis subsp. Croatica, nonché l'orto botanico del Velebit.

Velebitski botanički vrt
Alan Čaplar

Nelle immediate vicinanze di Zavižan è stato creato, su iniziativa del dott. Fran Kušan, a scopo di tutela e ricerca, l'Orto botanico del Velebit. Si trova a 1.480 metri di quota, mentre nella sua parte centrale c'è la Balinovačka ponikva intorno alla quale si estende un percorso lungo 600 metri. Qui crescono circa 500 specie di piante, di cui alcune spontanee, mentre le altre sono state portate da altre parti del Velebit. Tra queste anche numerose specie rare tipiche del Velebit.


È inimmaginabile la visita al Velebit settentrionale senza salire su una delle sue vette. Pressappoco da ogni punto si apre uno splendido panorama sulle isole del Quarnero, sulle altre cime del Velebit e sulla Lika. È proprio la vista che si gode dalle cime del Zavižan nelle giornate limpide che lascia a bocca aperta i visitatori. L'accesso alle vette non è difficile, in quanto vi portano alcune strade e dei sentieri alpinistici ben curati.

Sjeverni Velebit, Planianrski dom Zavižan
Alan Čaplar

I principali punti di partenza per le scalate alpinistiche sono il rifugio alpino di Zavižan e le case alpine Alan e Mrkvište. Dall'avvallamento di Zavižan i sentieri alpinistici marcati portano alle vette Veliki Zavižan (un'ora di salita), Balinovac (mezz'ora di salita), Vučjak (sopra il rifugio alpino), Zavižanski Pivčevac e Mali Rajinac (2-3 ore di salita). Il percorso più bello è, però, il sentiero di Premužić che porta nel cuore dei Rožanski e Hajdučki kukovi. Questo particolare paesaggio roccioso è tutelato come riserva integrale, il che è la più severa forma di tutela della natura in Croazia. Il sentiero di Premužić è senza dubbio il percorso più bello in Croazia che permette ai visitatori fisicamente meno preparati di muoversi con facilità nelle parti più belle del Velebit. 

Sjeverni Velebit, Pasarićev kuk i Jerković dolac
Alan Čaplar

La caratteristica principale del Velebit settentrionale è il rilievo carsico ricco di numerose cime arrotondate, grandi e piccole, doline e avvallamenti regolari e irregolari, prati montani. Tuttavia, la ricchezza del mondo sotterraneo del carso rimane nascosta agli occhi curiosi. Nel centro dei Rožanski e Hajdučki kukovi sono state scoperte e in parte esplorate tre fosse che superano i mille metri di profondità. Questa zona è considerata uno dei luoghi più interessanti del mondo dal punto di vista speleologico.

 

Oltre alla zona di Zavižan e dei Rožanski e Hajdučki kukovi, i posti di maggior attrattiva nel parco nazionale sono Alan e Veliki Lubenovac. Il territorio nei pressi del valico Veliki Alan (1.414 metri), uno dei più importanti del Velebit, entusiasma per la bellezza dei vasti prati, delle doline e delle cascate sopra i quali si ergono pittoresche vette. Nelle immediate vicinanze dell'Alan si trova Mirovo – in passato un insediamento alpino estivo, oggigiorno un ampio prato nel quale si vedono ancora i resti di muri a secco e antiche abitazioni estive. Una simile scena idilliaca si apre pure nella valle carsica di Veliki Lubenovac, sopra la quale si stagliano le rocce bianche del Veliki Kozjak.

 

Grazie alla particolare bellezza, alla varietà del paesaggio e all'ampiezza delle vedute, il Velebit settentrionale permette a ogni visitatore di portare con sé dei ricordi indimenticabili.